Lo Spettro del Comunismo (Italia 2006 e Gran Bretagna 1924 a confronto)

Continua su http://wynen.blogspot.com/

In quel libro poderoso di Maurice Cowling dal titolo ‘The impact of the Labour, 1920-1924’ si legge a pagina quattrocentosedici: ‘Many of the eight million voters who voted Conservative in 1924 doubtless did so because they had been persuaded that MacDonald [Leader del Labour] was a Communist and the Labour party a Bolshevik conspiracy’ [Cambridge, 1971]. Per la cronaca, in quell’occasione il partito conservatore stravinse le elezioni, agitando appunto – come magnificamente descritto da Cowling nel suo libro – lo spettro del bolscevismo. Credo che l’anticomunismo possa essere considerato in retrospettiva il tema portante della scorsa campagna elettorale berlusconiana: e credo anche che nel caso sciagurato di nuove elezioni in un prossimo futuro, esso sarà riproposto in maniera altrettanto viscerale. L’idea, poco più che risibile a prima vista, non era evidentemente così malvagia se si pensa allo strepitoso recupero e all’esito delle elezioni, perse politicamente e vinte ‘moralmente’, ma ‘purtroppo’ su essa gravava un ritardo temporale di ottantadue anni per poter essere considerata davvero credibile e per poter essere davvero vincente. Nel 1924 il Labour inglese doveva ancora dimostrare la sua credibilità – e lo avrebbe fatto nel giro di un paio d’anni in occasione dello sciopero generale del 1926 – e molti ancora lo consideravano il cavallo di Troia che avrebbe consentito l’affermazione del Bolscevismo in Inghilterra. Ma nel 2006, il ‘Labour italiano’ aveva alle spalle ormai decenni di rispettabilità perché lo spettro del comunismo potesse essere considerato davvero una faccenda seria. Ottantadue anni di ritardo, appunto. Quantomeno rispetto all’Inghilterra.

Continua su http://wynen.blogspot.com/

5 risposte a Lo Spettro del Comunismo (Italia 2006 e Gran Bretagna 1924 a confronto)

  1. Rapida scrive:

    Rispetto all’Inghilterra e al tuo modo di scrivere. Verrò qui spesso, thanks.

  2. Satyrus scrive:

    E si, se non fosse un delinquente devo dire che come politico il nostro Silvione si sta rivelando una spalla sopra agli altri.

  3. Satyrus scrive:

    spanna, pardon.

  4. sagami scrive:

    Non sbagliano dicendo che quando c’è nebbia nella manica il continente è isolato…
    s.
    P.s.
    Seguito le orme del trascloco…niente male la nuova “casa”

  5. Artemisia scrive:

    se non parla di anticomunismo, silvio non ha più argomenti con cui abbindolare i suoi sostenitori….
    ciao!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...