Bambini alla ricerca del piacere (Parte Seconda)

Continua su http://wynen.blogspot.com/

 

Ricevo una email in cui mi si ‘ordina’ di mantenere la promessa fatta qualche giorno fa e di parlare di Timarco. Obbedisco. La parola quindi ancora a Catherine Salles che su ‘I bassifondi dell’antichità’ scrive: “Nato da una famiglia onorata, provvisto di un discreto patrimonio, Timarco conduce una vita disordinatissima, sempre alla ricerca del piacere, giocatore inveterato e, di conseguenza, disposto a qualsiasi compromesso per trovare il denaro necessario al suo vizio. Frequenta gli ambienti più loschi di Atene e, spinto dal desiderio sensuale di tutte le voluttà e al tempo stesso dalla smania del gioco, si abbandona, per debolezza e per lussuria, a tutto quanto è riservato, nella società greca, agli individui più disprezzati […] Timarco comincia a frequentare gli ambienti equivoci di Atene all’età di tredici o quattordici anni, mettendo a profitto la sua bellezza per potersi dedicare, senza spendere una dracma, a tutti i piaceri che gli sono ancora proibiti”.

Nel precedente post intitolato ‘Bambini alla ricerca del piacere nella Grecia antica’ fa ho usato la parola contestualizzazione. Certo, leggere che il figlio di Alcibiade aveva undici anni e che Timarco era solo di due anni più vecchio fa una certa impressione. Ma per amore della verità ricordiamo anche che quando iniziò la guerra di Troia Achille aveva quindici anni e che Alessandro il Grande aveva appena sedici anni quando comandò la cavalleria dell’esercito macedone nella battaglia di Cheronea.

Indubbiamente ci riesce difficile che pensare che uno a quattordici o quindici anni possa essere un uomo. Un errore da parte nostra o un abbaglio da parte dei Greci? Non so. Certo è che ormai qui in Italia si è raggiunto l’estremo opposto: un politico di cinquant’anni è un immaturo ragazzetto che può diventare un potenziale leader a sessant’anni, primo ministro a settanta e presidente della Repubblica ad ottanta. Un problema tutto italiano, comunque, chiamiamola pure sindrome da conclave. Il conclave: l’unico luogo al mondo in un cui un sessantenne è considerato un ragazzino. All’estero le cose funzionano in maniera un po’ diversa. Zapatero di anni ne poco più di quaranta. Ed infatti…

Continua su http://wynen.blogspot.com/

 

4 risposte a Bambini alla ricerca del piacere (Parte Seconda)

  1. Satyrus scrive:

    Sicuramente una storia sordida, ma dove e’ il lato interessante?

  2. heraclitus scrive:

    Ora che ci penso non lo so più (Sant’Agostino lo diceva delle libertà). Ce lo dica Lei, comunque. Non è forse vero che Lei è un noto frequentatore di bische e luoghi più che equivoci nella torbidissima Nuova York?! Si parla di Lei financo qui a Londra. E peraltro sono certo che prima o poi Giovanardi Le comanderà di dimettersi da se stesso. Saluti ed omaggi.

  3. Satyrus scrive:

    In effetti anche io mi sono ritrovato a leggere questi avvincenti racconti ma poi non sono riuscito a trovarci nessuno spunto particolarmente interessante quando ci ho pensato sul serio. Welcome back to rest of the world.

  4. aenigmata scrive:

    è proprio vero che in italia soffriamo di una sindrome da “troppo giovane per…”. toccherebbe invece ringiovanire un po’ le sfere più o meno alte.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...